Un Mondo a Fumetti - Il forum !! Cosa aspettate a clikkare sul banner qui sotto?

Image and video hosting by TinyPic

mercoledì 24 febbraio 2016

In Giappone la tv del futuro arriva prima

L'altra definizione, nei suoi vari formati e risoluzioni, è probabiilmente la più grande innovazione in campo video dopo il passaggio dal bianco e nero al colore, purtroppo però da una parte abbiamo schermi sempre più risoluti ma dall'altra una carenza di contenuti che non permettono di sfruttarli al meglio.

Dal 2018 il Giappone avrà circa 20 canali 4K ed uno 8k!

Mentre da noi i canali hd sono ancora pochi, in Giappone si pensa già al prossimo passaggio e quello successivo. Il ministro degli affari interni e delle telecomunicazioni ha infatti rilasciato alcune dichiarazioni relative ai segnali video 4K (il doppio del full hd ovvero 4 schermi 1080 affiancati) ed anche 8K (l'equivalente di 16 schermi full hd), campo in cui la televisione pubblica nazionale NHK è pioniera ormai da circa 10 anni. In autunno i vari operatori dovranno rivelare i propri piani futuri sull'adozione o meno, con relative tempistiche, del nuovo standard video. Questa mossa, nelle intenzioni del ministro, dovrebbe quindi aumentare l'offerta per i consumatori, nel 2018 si stima che si dovrebbe passare dai pochi canali attuali fino ad un numero che dovrebbe oscillare tra i 19 ed i 22 ed uno di questi sarà gestito dall' NHK. Il 4K però non avrà vita molto lunga, infatti per il 2020, anno delle Olimpiadi a Tokyo, si prevede che saranno diffuse anche le trasmissioni in 8k con il primo canale che inizierà le proprie attività nel 2018. Un salto tecnologico simile, possibile grazie alla trasmissioni via satellite, non è però pensabile senza anni di studi ma anche di prove sul campo, per questo motivo già durante l'estate verrà lanciato un canale sperimentale 8K per seguire le Olimpiadi di Rio de Janiero.
Con le dichiarazioni del ministro, il Giappone si rivela per l'ennesima volta uno dei paesi più avanzati al mondo. A noi non resta che sognare queste risoluzioni, che ci permetteranno di godere di anime più definiti e ricchi di particolari, sperando che in Italia avvenga almeno il passaggio al full hd in tempi brevi.

Fonte consultata:
DDay.it 

Nessun commento: