Un Mondo a Fumetti - Il forum !! Cosa aspettate a clikkare sul banner qui sotto?

Image and video hosting by TinyPic

sabato 8 marzo 2008

Un pò di... Sugar

Forza Sugar è il titolo italiano di una serie di anime giapponese, il cui titolo originale è Ganbare Genki (がんばれ元気) , tratta da un manga di Yu Koyama.
Il manga è uscito in Giappone nel 1976 e nel 1981. La prima edizione è apparsa sulla collana Shonen Sunday e contava 28 tankobon. In Italia è arrivata solo la versione animata.
Forza Sugar è stato prodotto dalla Toei Animation. In Giappone la serie è andata in onda dal 16 luglio 1980 al 1 aprile 1981. In tutto 35 episodi. Qui da noi è arrivato nel 1983 contraddistinto dalla sigla ( a mio parere stupenda!) cantata dai Rocking Horse.
La storia dell'anime è molto simile a quella del manga.
Il protagonista è Sugar ( Genki ), un bambino orfano di madre che vive con il papà pugile professionista. La loro non è certo una vita ricca di agi e ricchezze, ma dignitosissima e segnata da un affetto profondo. Sul ring il padre se la cava molto bene, al punto da arrivare a sfidare il campione del mondo Kenji Seki. Questo lo porta ad allenamenti estenuanti e a scendere di peso, al fine di essere più agile e scattante durante l'incontro.
Purtroppo il campione del mondo si dimostra più forte e spietato del previsto, così il padre di Sugar perde il match e viene ricoverato in ospedale per un grave trauma cranico. La sua preoccupazione è quella di non deludere suo figlio, così scappa dall'ospedale per portare Sugar al Luna Park.

Questo gesto gli costerà la vita, così Sugar giura vendetta nei confronti dell'assassino di suo padre.
Da quel momento il bambino, nonostante la tenera età, decide di intraprendere la carriera pugilistica con l'unico scopo di vendicare sul ring la morte del papà. Sugar, indossando i guantoni ereditati dal padre, inizia una vita di duri allenamenti lunga 10 anni, prima da solo, poi sotto la guida attenta del suo allenatore, il signor Mishima, attendendo con ansia il momento in cui potrà sfidare e vincere l’assassino di suo padre.. il campione Kenji Seki.
Nel corso delle puntate, Sugar imparerà qualche piccolo trucco da parte del signor Mishima, fidanzato con la sua maestra delle elementari, la signorina Ashika, che per il piccolo Sugar diventano dei punti di riferimento come dei genitori adottivi. Purtroppo Mishima è vittima dell' alcolismo e questo gli causa una grave malattia che lo porterà alla morte. Il suo scopo è quindi riuscire a fare in modo che Sugar, diventi un campione di pugilato. A stemperare i toni drammatici del cartone animato ci pensano Cirillo e Pallina i due amici di Sugar, grandi simpaticoni sempre pronti a combinare qualche gaffe e Isadora una ragazza che si innamora del giovane boxer.

Forza SugarQuando arriva il giorno dell'incontro con Kenji Seki, questi rivela a Sugar tutto il suo dolore per aver causato la morte di suo padre, che stimava molto sia come pugile che come uomo.
Questo farà capire a Sugar che ogni persona, anche quella apparentemente più cattiva, nasconde sempre il suo lato umano.
La serie ripercorre il successo di Rocky Joe, un altro cartone animato ambientato nel pugilato.
Io personalmente sono molto legata a questa serie.. era una delle mie preferite quando ero bambina e lo è ancora oggi... Lo rivedrei molto volentieri..


1 commento:

bizzo ha detto...

ma qualche speranza di vedelo pubblicare in Italia???