Un Mondo a Fumetti - Il forum !! Cosa aspettate a clikkare sul banner qui sotto?

Image and video hosting by TinyPic

domenica 11 gennaio 2009

D.Gray-Man

D.Gray-man (ディー・グレイマン, Dī Gurei-man) è uno Shounen creato dalla mangaka Katsura Hoshino. Pubblicato dalla Shueisha sul mensile Weekly Shonen Jump, la sua prima apparizione è datata 31 maggio 2004.
I capitoli sono stati poi raccolti in tankobon, sempre dalla Shueisha, con il marchio "Jump Comics", il primo dei quali è uscito il 9 ottobre sempre del 2004.
La serie, in corso di pubblicazione, conta 17 volumi. (per chi ancora non lo sapesse la pubblicazione del manga di D.Gray-man, in Giappone, è momentaneamente sospesa per problemi di salute dell'autrice... )
In Italia, invece, abbiamo potuto leggere il primo volumetto solo due anni dopo dalla sua effettiva nascita, nell'agosto 2006. La versione italiana è a cura della Panini Comics e conta, per ora, 14 volumi. Questa è la trama del manga.


1800, il mondo è avvolto dalle tenebre quelle del cuore umano, la cui tristezza viene utilizzata da entità malvage, gli Akuma che spargono morte e distruzione lungo tutta l’Europa Ottocentesca, ambientazione che farà da sfondo a questa fantastica avventura.
Proprio per far fronte a questa distruzione, viene creato un gruppo di Sterminatori di Akuma, gli ESORCISTI. Tra questi troviamo Allen Walker protagonista della narrazione nell’universo gotico creato da Katsura Hoshiro. Ragazzo innocente ma allo stesso tempo maledetto, maledetto ma allo stesso tempo dotato di un potere che lo aiuterà nel suo lavoro di esorcista.
Allen ha un solo scopo… sconfiggere gli Akuma e distruggere il costruttore, colui che cogliendo la tristezza nel cuore umano corrompe gli umani con una falsa speranza di resuscitare i morti, e crea gli akuma dalle anime dei cari: il Conte del Millennio. Allen, allievo del Generale Cross, anche lui esorcista, cerchercherà di diventare un esorcista a tutti gli effetti. Ma trovare il Quartier Generale degli esorcisti non è una cosa facile e il suo generale gli affida un golem, Timcampi, che lo guiderà fino alla meta.
Una volta arrivato al Quartier Generale viene alla scoperta del vero scopo degli esorcisti, ritrovare tutti i pezzi dell’ Innocence, pietra che contrasta la Dark Matter usata dal Costruttore per creare gli Akuma.

Personaggi principali: Allen Walker
Protagonista indiscusso della storia è il primo Esorcista con cui facciamo conoscenza leggendo questo Shounen. Dal cuore tenero e animo gentile, la prima volta che lo incontriamo viene scambiato per un assassino e rischia di venire arrestato mentre sta cercando di salvare l’agente More, ispettore della polizia locale. Allen, allevato fin da piccolo da Mana Walker, che lo trovò il 25 dicembre, abbandonato dai suoi veri genitori, considera Mana come un padre. Tanto che, dopo la morte di Mana, Allen con la sua tristezza e malinconia, richiama il Conte del Millennio il quale gli propone di trasformare Mana Walker in un Akuma. Ma il Conte dopo aver trasformato Mana, scaglia una maledizione contro Allen riscoprendo il suo Innocence e consentendogli, tramite l’occhio sinistro di riconoscere gli Akuma, anche se questi si presentano sotto forma umana. A quel punto Allen capisce a cosa serve quella mano deforme che i suoi genitori avevano tanto odiato ed inizia una nuova vita, dedicandosi all’Esorcismo sotto la guida del Generale Cross. La sua Innocence col passare del tempo continuerà ad evolversi, raggiungendo alla fine la sua vera forma, il "Crown Clown" (神ノ道化, Kami no dōuke?, let. pagliaccio di Dio). In questa forma, molto più stabile e forte della precedente, Allen è ricoperto da un mantello bianco estendibile che all'occasione può essere usato come scudo contro qualsiasi attacco. Dal mantello si snoda un cappuccio a cui è collegata una maschera simile a quelle del Carnevale di Venezia in grado di cambiare forma, passando da uno sguardo piangente ad uno sorridente. Il mantello e la maschera sembrano inoltre avere volontà proprie e possono operare anche quando non addosso ad Allen. Allen ha un buon rapporto con tutti gli esorcisti all'interno dell'Ordine Oscuro. Litiga spesso con Kanda, con il quale si trova in disaccordo fin dal primo momento in cui lo vede, ed è molto legato a Linalee, della quale sente il richiamo quando si trova in pericolo. Tiene molto anche a Lavi, il giovane allievo di Bookman.

Yu Kanda. Kanda è un personaggio con una personalità piuttosto difficile. Scontroso, introverso e perennemente arrabbiato è il primo ad attaccare Allen quando questi si presenta al cospetto del Quartier Generale degli esorcisti. Subito tra i due nasce una rivalità anche perchè Yu insiste sul fatto che Allen sia un "maledetto". Il caso vuole che, sfortunatamente, la prima missione di Allen sia da eseguire proprio in coppia con Kanda... ma le decisioni sono chiare e indiscutibili, quindi Kanda prima della partenza mette subito in chiaro che gli esorcisti sono in piena guerra per la contesa dell’Innocence, e quindi per la buona riuscita della missione non esiterà a lasciar morire chiunque costituisca un intralcio al compimento dell’incarico, Allen incluso. Kanda adopera il suo Innocence sotto forma di una spada chiamata Mugen (六幻, 6 Illusioni?) che gli permette di usufruire di sei attacchi diversi. Dei sei al momento solo tre sono stati mostrati. Kanda è uno dei personaggi più misteriosi del manga. Sul petto presenta un tatuaggio a forma di fiore i cui petali sembrano rappresentare la vita rimastagli. Finora ne sono caduti solo 2. Nonostante il carattere scontroso sembra essere comunque legato a Lavi.

Lenalee Lee. Sorella minore di Komui Lee. La sua arma anti-Akuma sono i suoi stivali, chiamati Dark Boots (黒い靴, Kuroi kutsu?, let. stivali neri), che le permettono di muoversi a grande velocità (nella loro seconda forma anche alla velocità del suono) e sferrare forti calci, in grado di spezzare a metà le spesse corazze degli Akuma. Ha un forte senso dell'amicizia ed è una persona molto gentile, che farebbe di tutto per i suoi amici. Per loro infatti ha anche rischiato la vita, combattendo contro un Akuma di terzo livello; se non fosse stato per la sua Innocence che l'ha salvata sarebbe sicuramente morta per via dell'attrito dell'aria. Lenalee viveva con i genitori, fino a quando questi sono stati uccisi in un attacco violento di alcuni Akuma…Lenalee venne salvata miracolosamente e venne portata nel quartier generale degli esorcisti perchè trovata compatibile con l’innocence presente nel luogo dell’attacco degli Akuma. All'inizio nel Castello si sentiva sola ed era triste per la morte dei suoi genitori, ma poi il fratello entrò a far parte dell’Ordine Oscuro, permettendole così di ricominciare la sua vita con accanto l’unico parente rimastole. Perde la propria innocence durante il combattimento contro un akuma di livello 3 per la strada verso Edo (il nome antico di Giappone). Dopo il breve combattimento a Edo con il Conte e i Noah, lei e Allen si rincontrano e nell'Arca verrà "protetta" da Allen.
Ogni volta che è in pericolo pensa sempre ad Allen e ripensa a tutto quello che è successo quando era insieme a lui, Allen la sente ogni volta: si può dire quindi che Linalee sembra provare qualcosa di profondo per Allen ma non sì è certi.

Lavi. Allievo di Bookman, è chiamato Junior per differenziarlo dal suo maestro. Assiste l'Ordine Oscuro come storico e la sua arma anti-Akuma è un martello che si ridimensiona secondo la sua volontà e che, nonostante possa raggiungere dimensioni impressionanti, è in grado di maneggiare con estrema facilità. Non essendo in grado di riconoscere gli Akuma come invece fa Allen grazie al suo occhio, vede tutti gli esseri umani che lo circondano come un pericolo per la propria incolumità e non si fida di nessuno, dal momento che tutti potrebbero nascondere dentro di sé un Akuma. Essendo un Bookman è abituato a segnare ogni cosa che gli succede…. Non si sa ancora niente del suo passato, solo che è stato l’allievo del “Vecchio Panda“, nome con cui lui chiama il vecchio Bookmark. Ha una misteriosa benda sull'occhio che non toglie mai, probabilmente neanche quando dorme. "Lavi" è il nome che viene dato a tutti coloro che sono destinati a diventare Bookman. E' grande amico sia di Allen, Lenalee, Crowley e Miranda, sia di Kanda, e si diverte a chiamarlo per nome, cioè Yu.

Uscito in contemporanea con Full Metal Alchemist, forse è stato poco considerato fino ad ora (il raffronto tra le due opere era invetibile), ma l'opera di Hoshino è di una narrazione piacevole e complessa. Non ci troviamo di fronte a super-uomini che combattono il male per riportare la pace in un mondo travagliato da guerre e crudeltà; i protagonisti di quest'opera sono dei semplici esseri umani che hanno avuto la (s)fortuna di ritrovarsi compatibili con l'Innocence, una sorta di pietra filosofale in grado di arrecare benefici o distruzione. Attraverso gli occhi del protagonista ci si imbatte in mostri riportati in vita dalla disperazione di chi non accetta la morte di un suo caro, episodi di solitudine estrema e tanta indifferenza\astio espressi da coloro che i novelli "alchimisti" dovrebbero proteggere. Un'opera complessa, inchiostrata magistralmente, che alterna momenti drammatici ed altri di demenzialità allucinante. Un tratto nitido e pulito che, a volte, si sporca fino ad assumere tinte fosche. Gli sfondi sono molto accurati, ricchi di inchiostro nero per simulare ombre, buchi, oscurità. I personaggi, accuratamente delineati, spiccano per la delicatezza del tratto, che si scurisce, si ispessisce la dove la trama lo richiede, dove improvvisamente lo scenario si fa cupo...

Il 3 ottobre 2006 è iniziato l'adattamento anime di D.Gray-man, diretto da Nabeshima Osamu.
L'anime, trasmesso su TV Tokyo, attualmente è terminato e ad oggi sono andati in onda 103 episodi tratti dalla serie. I diritti home video per l'Italia dell'anime sono stati acquistati dalla Panini tramite una sua affiliata inglese, The licensing machine. L'anime, pur partendo come il manga, se ne discosta. Creando puntate filler in cui gli esorcisti sono impegnati in lunghe missioni, che servono a loro per conoscersi, a noi per comprendere meglio le loro sfaccettature, i loro problemi di una vita al servizio degli altri. Come lascia supporre la trama, l'anime è molto cupo e le atmosfere non contribuiscono ad alleggerirla. Gli esorcisti hanno una vita molto dura e combattono una lotta che non sembra dargli pace. Nel complesso un prodotto interessante, mai troppo pesante o noioso (anche se a volte le missioni sono davvero molto lunghe). Adatto per chi ama il genere!

Il design di questa opera è abbastanza particolare ed originale, specie in alcuni personaggi, come il Conte del Millennio: un bellissimo mostro accattivante che esce da tutti gli stereotipi. Il tratto varia in continuazione per tutto l'anime, regalandoci però un'opera accurata e intensa. Gotica e moderna, scura cupa e piena di luce.... Direi che è il character design delle antitesi... insomma, vedere per credere.. ^__^ D.Gray-Man è una discreta serie d’azione, decisamente interessante per il modo in cui si discosta dalle serie della stessa famiglia. Si tratta infatti di una serie alla “shonen jump”, con il protagonista molto dotato, ampio gruppo di comprimari ed una serie di nemici da sconfiggere acquisendo man mano sempre maggior potere. La differenza tra questa serie e le altre sta, però, nella sua mancanza di buonismo a tutti i costi. Certo, non sarà mai una serie particolarmente drammatica o realistica, e saranno presenti sempre in larga parte power up e miracoli narrativi, ma questa volta i protagonisti faranno parte di un corpo quasi militare, una specie di esercito dove rappresentano al contempo armi e pedine, sacrificabili alla causa per volontà divina. Questo aspetto sarà messo in primo piano in diversi episodi, segno che si tratta di una precisa scelta narrativa.

La narrazione resta comunque intrigante e ben strutturata, con scene d’azione e combattimenti non esageratamente tattici, ma senza dubbio piacevoli. In sostanza la serie ripresenta tutti i punti fondamentali degli shonen, come scazzottate comicità e ragazze carine, con determinate modifiche in grado di dare un tocco di originalità e di classe alla storia.
Per concludere, seppure la trama possa sembrare, all'inizio del manga, assai scontata, la bravissima Hoshino fa cambiare immediatamente idea. I personaggi sono veri, intensi, dall'ironia tetra in un mondo molto duro. Gli scenari si alternano: da pacifiche viste cittadine ad inquietanti incubi notturni. Un manga pulito, senza inutile splatter; ma la sua crudezza vi trafiggerà come una lama. Davvero molto interessante. Un Consiglio a quelli che, come me, si sono lasciati scappare la prima stampa di questo manga, (TT__TT) di approfittare del fatto che la Panini, dal 22 di questo mese, ristamperà questa serie partendo dal numero 1.. Io non me lo lascerò scappare questa volta!!! ^__^

Nessun commento: