Un Mondo a Fumetti - Il forum !! Cosa aspettate a clikkare sul banner qui sotto?

Image and video hosting by TinyPic

lunedì 23 gennaio 2017

Tutti i manga vincitori del 62° Premio Manga Shogakukan – 2017

Nessuno dei titoli premiati è al momento in corso di pubblicazione in Italia.
Sono stati diffusi i nomi dei manga premiati alla 62° edizione del Premio Manga indetto dalla casa editrice Shogakukan fin dal 1956, che seleziona non solo tra le opere più meritevoli pubblicate dallo stesso editore ma anche tra quelle degli editori concorrenti.
La giuria di questo anno è stata composta dal critico Bourbon Kobayashi, dalla scrittrice di romanzi Mitsuyo Kakuta e dai mangaka Kiyoko Arai (Maho no Star Magical Emi), Eiji Kazama (Hikari no Sora), Kaiji Kawaguchi (Zipang), Kenshi Hirokane (Human Crossing) e Fujihiko Hosono (Gallery Fake).
Gli autori delle opere vincitrici riceveranno in premio una statuetta in bronzo e una somma in denaro pari a 1 milione di Yen (8 mila Euro circa); al mangaka Kenichiro Takai, autore di Sômubu Sômuka Yamaguchi Roppeita deceduto lo scorso Novembre, va un premio speciale postumo per l’insieme delle sue opere.
Miglior Shonen
Mob Psycho 100
di ONE
Serializzato sull’applicazione Manga One di Shogakukan
Miglior Shojo
37.5°C no Namida
di Chika Shiina
Serializzato all’interno della rivista Cheese! di Shogakukan
Miglior Manga per Bambini
Ijime
di Kaoru Igarashi
Serializzato all’interno della rivista Ciao di Shogakukan
Miglior Manga – Categoria Generale
Blue Giant
di Shinichi Ishizuka
Serializzato e concluso all’interno della rivista seinen Big Comic di Shogakukan. Un sequel intitolato Blue Giant Supreme è in corso sulla medesima rivista.
Jûhan Shuttai!
di Naoko Matsuda
Serializzato all’interno della rivista seinen Gekkan! Spirits di Shogakukan.
Tra i premiati delle passate edizioni ricordiamo Hikaru no Go di Yumi Hotta & Takeshi Obata (2000), InuYasha di Rumiko Takahashi (2002), 20th Century Boys di Naoki Urasawa (2003), Ooku – Le Stanze Proibite di Fumi Yoshinaga & Uchu Kyodai Fratelli nello Spazio di Chuya Koyama (2011), Silver Spoon di Hiromu Arakawa & I Am a Hero di Kengo Hanazawa (2013), Magi – the labyrinth of magic di Shinobu Ohtaka (2014), Aoi Honoo di Kazuhiko Shimamoto (2015) e Sunny di Taiyo Matsumoto (2016).

Fonte:

Nessun commento: